Il libro raccoglie i messaggi celesti rivelati ad una consacrata laica, Stefania Caterina, assolutamente sconosciuta alle cronache. Si tratta di rivelazioni private che possono aiutare ogni persona di buona volontà a stare di fronte al mistero della vita, della morte, del bene e del male e, soprattutto, di fronte all’amore di Dio Uno e Trino che è il più grande mistero dell’universo. Questo amore, eterno e senza limiti, cerca instancabilmente ogni uomo, al di là delle differenze e delle barriere religiose, culturali e sociali che l’umanità ha creato lungo i secoli. Lo cerca per donargli la vita e la piena conoscenza di Dio e delle leggi divine che governano sia il cosmo, sia il microcosmo che è l’uomo. Questa conoscenza porta alla libertà.
L’amore di Dio si è fatto carne in Gesù Cristo. Egli è sceso fra gli uomini non per creare una nuova religione, ma per ristabilire la giusta relazione fra Dio e l’uomo, compromessa dal peccato originale, appesantita dall’esistenza del Male e del peccato. Gesù Cristo è venuto per portare a compimento in ogni uomo e nell’intera umanità, quella legge divina che regge l’universo, e che discende dall’amore fra le Tre persone della SS. Trinità. La figura di Gesù Cristo è fondamentale per comprendere il messaggio del libro. Esso infatti rivela il piano di Dio di riunire in Cristo tutte le cose.............(Presentazione)

Nello scrivere questo libro, non ho inteso elaborare un trattato teologico, né un catechismo. Neppure ho voluto trasmettere delle teorie o delle convinzioni personali. Ho voluto solo portare una testimonianza cristiana, senza alcuna pretesa di imporla a nessuno.

Ho descritto le mie esperienze, così come le ho vissute e comprese, senza aggiunte né interpretazioni. Mi sono limitata a collegare fra loro le diverse parti mediante le mie parole, per facilitare al lettore la comprensione di tutto l’insieme. Il mio linguaggio non è certamente quello di un teologo ma la semplice espressione di quanto ho ricevuto. Mi rendo conto pienamente della mia inadeguatezza ad esprimere il Mistero.

Non spetta a me giudicare del valore e dell’autenticità delle rivelazioni ricevute, né è mia intenzione anticipare in alcun modo il giudizio della Chiesa. Chiunque legge è libero di credere o di non credere, e di giudicare come meglio ritiene. Per me è importante, davanti a Dio e agli uomini, che nessuno possa dirmi un giorno: “Non sapevo, nessuno mi ha avvertito”. Il contenuto di questo libro è una ricchezza immensa per la mia personale vita di cristiana, alla quale non posso rinunciare.

Nelle pagine che seguono, cercherò di approfondire i contenuti delle esperienze straordinarie vissute. Esse avvengono attraverso locuzioni interiori e visioni, durante le quali mi sono date spiegazioni dal Signore stesso o dai suoi strumenti, primo fra tutti S. Raffaele arcangelo. Molte spiegazioni ho ricevuto dalle anime del purgatorio per quanto attiene al loro stato, e da uomini di altri pianeti circa l’universo e la vita presente in esso.

Spesso Dio mi permette di visitare in spirito diversi luoghi, sempre accompagnata da S. Raffaele arcangelo che mi spiega ciò che vedo. Proprio S. Raffaele mi ha chiarito che quando ciò avviene, la mia persona si trova in uno stato particolare, nel quale sono oltrepassate le leggi fisiche dello spazio e del tempo. Questo può accadere anche durante il sonno. Io mi trovo immersa in una dimensione nella quale mi muovo libera, senza estasi, e con la quale mi rapporto realisticamente.

Le rivelazioni ricevute provengono dal Mistero. Non ho imparato queste cose da nessuno. Non ho utilizzato metodi, né consultato libri. Non mi sono mai messa in contatto con medium. Per me esiste un unico Mediatore, Gesù Cristo. Non ho mai fatto parte di gruppi carismatici né tanto meno esoterici. Dio ha chiesto da me soltanto la santità della vita, ed in questo ho messo tutto il mio impegno.

Ci tengo a precisare che le rivelazioni ricevute non hanno mai costituito il fondamento della mia vita spirituale, che restano il Vangelo e gli insegnamenti della Chiesa. Sono state piuttosto un aiuto per comprendere meglio la mia vita e la mia missione personale. Spero che quanto ho scritto possa essere utile ad altri, come lo è stato per me.

È desiderio del Signore che questo libro sia rivolto a tutti coloro che credono sinceramente in Dio e a quanti crederanno, senza distinzioni né preferenze. Per questo non mi è stato mai chiesto di rivolgermi a qualche persona in particolare. Per essere pienamente compreso, questo libro va letto nel suo insieme, evitando di estrapolare solo alcune parti, perché ciò comprometterebbe l’integrità del messaggio contenuto.

In conclusione, ho condiviso col lettore ciò che ho sperimentato nel corso della vita, e che mi impegna, in coscienza, ad essere una testimone coraggiosa e fedele. Perciò ho scritto questo libro. La mia testimonianza, però, va oltre lo scrivere, e comporta soprattutto vivere l’offerta totale a Dio, attraverso Maria SS., per manifestare una vita realizzata secondo il Vangelo.

Sono consapevole che diversi temi che toccherò in questo libro, sfuggono al controllo della conoscenza umana. Sono tuttavia certa che lo Spirito di Dio non mancherà di guidare il suo popolo alla verità tutta intera, secondo la promessa di Gesù. Nessuno è costretto da Dio ad accogliere la verità che lo Spirito rivela. Ciascuno è però chiamato ad una continua conversione, per raggiungere quanto la sua anima intuisce e attende. Questo è il mio augurio e la mia preghiera per quanti leggeranno questo libro.

Ringrazio di cuore tutti coloro che con la preghiera, il sacrificio e la loro opera, mi sono stati vicini, e mi hanno aiutato a scrivere e a pubblicare questo libro. Offro la mia vita a Dio per tutti coloro che lo leggeranno.

25 novembre 2007, Solennità di Cristo Re dell’universo