Presentazione
Dopo il libro “Oltre la grande barriera” di Stefania Caterina, vi proponiamo un’altra opera della stessa autrice. Si tratta del primo volume di una serie intitolata: “Riscrivere la storia”, alla quale ne seguiranno altri.
Il titolo di questo primo volume è: “Nel pensiero di Dio”. Che cosa intende l’autrice con il titolo “Riscrivere la storia”? Vuole dirci che Dio desidera scrivere le sue leggi nei cuori degli uomini e intutte le creature, portare tutto verso la “nuova creazione”, trasformando
l’universo. Lo sta già facendo, e ci comunica la sua sapienza per consentirci di partecipare alla sua opera.
Così ci accorgiamo che Dio non è lontano da noi; egli agisce potentemente in chi lo ama, ma nascosto agli occhi di chi non lo cerca.
Pur vivendo esperienze straordinarie nella fede, l’autrice non si sofferma sulla descrizione delle esperienze mistiche, e neppure attira le persone a sé e al suo modo di vivere. Non offre ricette per risolvere i problemi degli altri, né fa proselitismo per attirare a particolari forme
di religiosità. Nel libro che vi presentiamo, ci porta semplicemente al Cristo, per mezzo del quale è governato l’universo. Ci indica la strada
per comprendere il pensiero di Cristo. Cos’è secondo l’autrice il pensiero di Cristo? Non è un pensiero umano, razionale come s’intende di solito. È invece il fluire della vita di Dio che sgorga dal suo seno, si comunica al nostro spirito per mezzo di Gesù Cristo nello Spirito
Santo1. Il nostro spirito accoglie il pensiero di Cristo, lo trasmette all’anima e questa lo passa al cervello che lo elabora e lo manifesta
all’esterno per mezzo del corpo. Questo processo vitale che scorre dal seno di Dio nel nostro spirito, viene accolto dall’anima
 e comunicato al corpo e così via, rappresenta secondo l’autrice la sapienza- intelligenza spirituale.
Se partecipiamo attivamente a questo processo che avviene nel nostro spirito, quando esso comunica con lo Spirito Santo, ci troviamo a
faccia a faccia con Dio; la nostra anima creata a immagine di Dio, si apre all’azione di Dio, espressa attraverso la somiglianza alla natura
divina impressa nel nostro spirito. In questo rapporto intimo e profondo,
si schiudono tutti i misteri: la conoscenza di Dio, la libertà e la responsabilità dell’uomo; si risveglia nell’uomo la creatività divina e il suo passato si armonizza, il suo sguardo si apre sereno e sicuro sul futuro. L’uomo rinasce! Mediante questo processo cresce, diventa
maturo, perfetto come afferma san Paolo2; entra nella sua missione di sacerdote, profeta e re che aveva prima del peccato originale, e che è recuperato mediante il battesimo (cap.3).
L’autrice non si riferisce dunque a un pensiero astratto. Il pensiero di Cristo regge l’universo. Coinvolgerà tutte le creature e le
trasformerà. Il pensiero puramente umano, staccato da Cristo, sparirà, come afferma l’autrice nel capitolo primo. Il pensiero di Cristo, invece, trasformerà l’umanità e tutte le creature: sarà la nuova creazione. Il libro non è un romanzo; va letto e meditato. Il suo contenuto
lascia le persone sole davanti a Dio, nella “tenda del convegno” (cap. 2), affinché in loro si risvegli la creatività divina. Allora sarà lo Spirito Santo a guidarle e a risvegliare le loro potenzialità. Capiranno come pregare, meditare, cosa fare, perché comprenderanno la volontà di Dio. Riceveranno la potenza, la sapienza e ogni grazia di Dio che permetteranno loro di esprimersi nell’originalità e unicità.
Il libro traccia le tappe della nostra trasformazione. Tutto inizia e finisce con la nostra unione mistica con Cristo per mezzo di Maria SS.
Progrediamo nella conoscenza immediata di Dio, nella visione intellettiva per arrivare a un rapporto permanente a faccia a faccia con Dio. L’autrice testimonia che Dio porrà l’universo davanti ad una scelta:
Dio o Satana. In base a questa scelta, un resto di umanità fedele a Dio si staccherà per sempre da tutto ciò che è corrotto e che finirà con Satana. Sarà un processo silenzioso. Stefania Caterina afferma di impegnarsi a vivere ogni giorno a faccia a faccia con Dio. In questo rapporto con Dio si aprono davanti a lei orizzonti sempre più larghi. Non si sente privilegiata. Comunica ai lettori che tutti possono camminare su questa strada: basta un rapporto semplice, sincero, umile e docile per stare a faccia a faccia con Dio.
Impegnandosi ogni giorno pregando, meditando, spogliandosi di tutto quanto è di impedimento, si arriva progressivamente a sentire scorrere la vita divina in noi. Di qui nascerà tutto nuovo.
L’Editore

 


1 Cfr Eb 4, 12-13
 

2 Cfr Ef 4, 16

​Riscrivere la Storia vol. I Nel pensiero di Dio
di Stefania Caterina